Terapia di mantenimento





TERAPIA di MANTENIMENTO

Il paziente parodontale anche dopo una terapia adeguata e la guarigione gengivale e parodontale, rimane comunque un soggetto “a rischio”. Ad ogni visita di “controllo” dovrà effettuare una rivalutazione parodontale completa.

 cartella parodontale

La visita consisterà nel controllo della placca batterica presente, nella misurazione delle tasche (sondaggio), nel rilevamento del sanguinamento, e nella valutazione delle recessioni della gengiva. Ad ogni visita verrà dunque redatta una nuova cartella parodontale e, a seconda dei risultati misurati, si procederà a curare eventuali recidive o nuove emergenze (scaling e levigatura radicolare), e ad eseguire una accurata igiene professionale della bocca (mantenimento dei siti a rischio).

 scaling periodico

Altra cosa fondamentale per il mantenimento della salute parodontale è una corretta igiene orale quotidiana domiciliare, perché il deposito di placca batterica è responsabile delle recidive parodontali e dell’instaurarsi di nuovi problemi di infiammazione e di infezione. Quindi ad ogni nuova visita è necessario “rinforzare” la motivazione del paziente ad una igiene domiciliare perfetta. 

 usate bene lo spazzolino!

La terapia di mantenimento, con scadenze personalizzate (generalmente ogni sei mesi), mira a monitorare precocemente eventuali peggioramenti o recidive, e a ripristinare subito lo stato di salute parodontale.









Copyright © by Studio odontoiatrico della Dott.sa Marina Cotti - Cagliari All Right Reserved.

Pubblicato su: 2009-12-12 (815 letture)

[ Indietro ]