Chirurgia parodontale





CHIRURGIA PARODONTALE

Dopo aver eseguito la terapia parodontale non chirurgica, il grado di guarigione di parodonto e gengive si valuta elaborando una nuova cartella parodontale. Questa comprenderà un nuovo sondaggio e un nuovo monitoraggio dei livelli di placca e sanguinamento gengivale.

L’indagine si chiama visita di RIVALUTAZIONE e viene eseguita a sei/otto settimane dal termine della terapia con lo scaling; questo lasso di tempo permette al legamento parodontale e alla gengiva di guarire, "ri-attaccandosi" stabilmente alla superficie radicolare del dente. La guarigione comporta spesso effetti indesiderati come un certo grado di recessione gengivale (il margine della gengiva si retrae al pari di un qualsiasi altro esito cicatriziale), e la possibile presenza di tasche parodontali residue, nei siti inizialmente più gravi.

prima della terapia  dopo la terapia     

A questo punto il parodontologo decide se intervenire sui siti ancora parzialmente infiammati con un nuovo scaling, o con una terapia più aggressiva come quella chirurgica.

I quattro obiettivi fondamentali della CHIRURGIA parodontale sono:

Gli interventi vengono eseguiti sotto anestesia loco-regionale, con terapie farmacologiche personalizzate, a seconda delle necessità del paziente.

 sondaggio prima e durante la chirurgia

L’immagine vi mostra l’aspetto clinico, l’aspetto radiografico e il sondaggio di una tasca profonda, seguiti dall’apertura di un lembo chirurgico per una decontaminazione accurata della radice colpita.

Le tecniche rigenerative eseguibili durante la chirurgia, mirano a ripristinare una parte del legamento parodontale distrutto dall’infezione e consistono nell’applicazione di membrane o sostanze che favoriscono la proliferazione delle cellule parodontali residue (quelle presenti sul fondo della tasca) lungo la radice del dente.

schema di applicazione Emdogain 

Le membrane o le sostanze rigenerative a base di amelogenine (Emdogain®), oltre a stimolare la proliferazione cellulare, proteggono la zona dall’invasione di cellule di altro genere, e permettono una guarigione del difetto con caratteristiche più vicine alla normalità fisiologica .

 schema applicazione membrana

GENGIVECTOMIA

La gengivectomia è una tecnica chirurgica “antica” che  ha ancora indicazioni specifiche per il suo utilizzo. Per es. risolve i casi di gengiva ipertrofica e sovrabbondante, determinati da infiammazioni aggressive o naturalmente presenti (sorriso gengivale anche definito gummy-smile).

 gummy smile prima  gummy smile dopo

Dopo le terapie chirurgiche si può proteggere la ferita con un impacco parodontale al di sopra dei punti di sutura; non si tratta di una protezione antibatterica ma di una protezione contro gli stimoli meccanici (per. es. cibo o spazzolino).

applicatore per impacco parodontale

La zona trattata chirurgicamente non può temporaneamente essere pulita con il classico spazzolamento, per evitare di tirare i fili di sutura e/o spostare i lembi gengivali eventualmente posizionati. Al posto dello spazzolino si utilizzano collutori antibatterici forti, anche per cinque volte al giorno, per due settimane di seguito; la rimozione della placca non è ottimale, ma la contaminazione batterica risulta perlomeno ridotta. Le controindicazioni alla chirurgia parodontale sono principalmente generali, dovute a patologie sistemiche del paziente come:

Controindicazioni di tipo specifico sono date dalla mancanza di cooperazione del paziente e quindi un’igiene orale domiciliare insufficiente. Un’infezione batterica della ferita potrebbe provocare non solo la mancanza della guarigione preventivata, ma addirittura un aggravarsi rapido della zona trattata con una distruzione ossea e gengivale di entità superiore alle condizioni iniziali.

Il fumo rappresenta una controindicazione relativa perché è noto come alteri la corretta guarigione della ferita.

Per i problemi di eccessivo sanguinamento l’utilizzo del laser al posto del bisturi tradizionale può essere d’aiuto.

 

 

 









Copyright © by Studio odontoiatrico della Dott.sa Marina Cotti - Cagliari All Right Reserved.

Pubblicato su: 2009-12-12 (2828 letture)

[ Indietro ]